Offerta Formativa - Corsi di Studio

Corso di studi in INGEGNERIA GESTIONALE (Codice 2034)

«Torna a Ricerca per Corso
Dettaglio Corso di Studi Anno dell'offerta (coorte): 2018/2019
Scuola:
  • SCUOLA POLITECNICA
Classe:
  • Ingegneria gestionale (LM-31)

Totale Cfu:120

Obiettivi Formativi
Nascondi
Introduzione La crescente complessità e dinamicità del sistema competitivo nell'era della globalizzazione e della conoscenza richiede nuove professionalità capaci di affrontare i problemi in maniera interdisciplinare, flessibile ed innovativa. La figura dell'Ingegnere Gestionale risponde alle esigenze degli attuali mercati ed è questa la ragione per cui l'Ingegnere Gestionale è sempre più apprezzato e richiesto sia nel mondo delle imprese che in quello della pubblica amministrazione. L'Ingegneria Gestionale si occupa della soluzione di problemi di natura tecnica, economica, gestionale ed organizzativa nei processi di produzione e consumo di beni e/o servizi utilizzando metodi e capacità risolutive caratteristiche dell'ingegneria. L'ingegnere gestionale, nello svolgere la sua attività, utilizza strumenti quantitativi, supporti decisionali e rigore metodologico tipici delle scienze di ingegneria con lo scopo di pervenire a soluzioni ottimizzanti. La visione ed il metodo ingegneristici applicati a problemi gestionali ed organizzativi consentono il raggiungimento di più alti livelli di efficienza ed efficacia delle soluzioni, contribuiscono ad una migliore comprensione dei fenomeni aziendali, facilitano la individuazione ed il controllo delle variabili decisionali più significative nei vari processi aziendali, pongono le basi per il miglioramento continuo dei risultati aziendali su parametri misurabili e, infine, si prestano alla costruzione di relazioni ben strutturate tra le diverse funzioni dell'impresa e tra le imprese. La preparazione di un ingegnere gestionale si basa su una solida formazione di base costruita su discipline come matematica, fisica, economia, statistica, ricerca operativa, informatica e sulle capacità progettuali mutuate dalle principali discipline ingegneristiche. Tra queste assumono particolare rilievo le discipline afferenti ai settori delle tecnologie di produzione, degli impianti industriali e dell'ingegneria economico-gestionale. Il profilo Il Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale dell'Università degli Studi di Palermo ha una tradizione consolidata nell'ambito dell'Ingegneria Gestionale; infatti, il corso di Laurea in Tecnologie Industriali ad Indirizzo Economico Organizzativo è stato avviato presso l'Università di Palermo nel 1980 e trasformato successivamente nel Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale. Il Corso di Laurea di secondo livello si focalizza sulla formazione manageriale dell'ingegnere gestionale. Per tale ragione, l'obiettivo formativo del corso di laurea è quello di fornire una conoscenza approfondita, specialistica e scientifica delle tematiche manageriali che vanno dalla gestione dei progetti, alla gestione dell'innovazione, al marketing, alla finanza aziendale, alle strategie, al supply chain management. Il corso di Laurea Magistrale si articola su 3 blocchi di discipline: •Sono previste discipline che costituiscono la base metodologica dell'ingegnere di secondo livello, ovvero l'approfondimento dei metodi statistici per l'ingegneria gestionale e le metodologie di modellazione dei processi di impresa; •Le discipline che costituiscono la formazione manageriale dell'ingegnere gestionale di secondo livello ovvero le discipline relative alle funzioni aziendali quali il marketing, la finanza, le strategie, la gestione della supply chain e delle operations e le discipline interfunzionali quali la gestione dei progetti, l'innovazione tecnologica e la progettazione e la gestione della customer satisfaction e delle risorse umane. •Le discipline di verticalizzazione delle conoscenze nelle aree economico-organizzattiva, delle tecnologie manifatturiere, degli impianti industriali.
Sbocchi Occupazionali
Nascondi
Profilo: Ingegnere gestionale Funzioni: L'identikit dell'Ingegnere Gestionale puU' essere efficacemente delineato attraverso quanto riportato dal Corriere della Sera del 31 marzo 2006: "Un ingegnere-manager con alte competenze tecnico-scientifiche, in grado di gestire societa' finanziarie e tecnologiche o di offrirsi sul mercato come consulente aziendale di livello." L'Ingegnere Gestionale fornisce una risposta ai bisogni di competenze trasversali oggi sempre piu' richieste. Rappresenta una figura professionale poliedrica, dalle solide fondamenta tecniche e metodologiche che grazie all' approccio ingegneristico ai problemi gestionali ed organizzativi ha una profonda comprensione dei fenomeni aziendali. La figura dellingegnere gestionale magistrale possiede una conoscenza approfondita, specialistica e scientifica delle tematiche manageriali che vanno dalla gestione dei progetti, alla gestione dell'innovazione, al marketing, alla finanza aziendale, alle strategie, al supply chain management. Pertanto la collocazione nel mercato del lavoro dei laureati in Ingegneria Gestionale risulta di ampio respiro: dalle aziende industriali a quelle di servizi, dalla pubblica amministrazione al mondo finanziario. Gli Ingegneri Gestionali sono fortemente apprezzati nel campo della consulenza in cui operano anche come liberi professionisti e possiedono le giuste basi per intraprendere con successo l'attivita' imprenditoriale. Competenze: Le principali aree di competenza in cui un Ingegnere Gestionale laureato a Palermo puU' operare sono: -Amministrazione/Direzione aziendale; -Certificazione qualita; -Gestione della produzione; -Logistica; -Controllo di gestione; -Organizzazione e gestione delle risorse umane; -Progettazione e sviluppo prodotto; -Finanza/investimenti; -Marketing, acquisti e vendite; -Ricerca e sviluppo; -ICT; -Consulenza; -Project management. Sbocchi: L'indagine ISTAT sui laureati e il lavoro del 2004 (su dati del 2001) pone l'ingegnere gestionale ai primi posti in termini di placement e prospettive di carriera (l'89% dei laureati ha un lavoro a tempo indeterminato a tre anni dalla laurea). Tali dati sono confermati, a circa 10 anni di distanza, dalla stessa indagine ISTAT 2011 (pubblicata l'8 Giugno 2012) secondo cui a tre anni dalla laurea, il 95% degli ingegneri gestionali (insieme a meccanici ed elettronici) hanno un'occupazione stabile. Tali dati sono confermati anche dall'indagine occupazionale di Alma Laurea 2015 secondo cui il 86% e il 94% sono le quote degli ingegneri gestionali occupati rispettivamente ad 1 e 3 anni dalla laurea. Dato ancora piu' significante dall'indagine Alma Laurea 2012 e' che circa il 94% degli occupati, a 1 anno, e il 90% a tre anni, trova almeno "abbastanza efficace" la laurea conseguita ai fini dell'attivita' lavorativa svolta. Tutto ciU' evidenzia come la figura professionale dell'Ingegnere Gestionale di secondo livello sia in effetti tra quelle piu' richieste del mondo del lavoro. Dal punto di vista occupazione, la laurea magistrale in Ingegneria Gestionale dell'Universita' di Palermo risponde alle esigenze del sistema economico-produttivo collocandosi al di sopra della media nazionale. L'ingegnere gestionale magistrale trova collocazione lavorativa in aziende operanti nei seguenti settori: consulenza, produzione, logistica, marketing, utilities, ICT, salute, pubblica amministrazione, energia, bancario, finanziario ecc. Il Consiglio di corso di studi in Ingegneria Gestionale dell'Universita' di Palermo esegue un'indagine sul placement dei propri laureati ogni biennio. L'ultima indagine e' stata rilasciata nel 2015. Essa riguarda i laureati magistrali in Ingegneria Gestionale a Palermo dal 2009/10 al 2013/14. Sono stati contattati 170 laureati e hanno risposto all'indagine 138 di essi. L'indagine rivela un tasso di occupazione a 3 anni del 97%, al di sopra di quello rilevato sia dall'indagine ISTAT che Alma Laurea, e un tasso di occupazione a 1 anno del 80%, in linea con l'indagine Alma Laurea. Molto significativo inoltre che ben il 55% dei laureati nel biennio 2012-14 abbiano effettuato il loro primo colloquio di lavoro entro i 3 mesi e che ben il 26% dei laureati accedono al primo colloquio attraverso il Corso di Studi. Infine, circa il 25% degli occupati lavorano in Sicilia, e ciU' a testimonianza del fatto che il corso di laurea risponde anche ad una esigenza del tessuto economico-produttivo locale.
Caratteristiche della Prova Finale
Nascondi
La prova finale prevede lo svolgimento di una tesi di laurea magistrale, con congruo numero di CFU attribuiti, con discussione dei risultati. La tesi, deve essere svolta sotto la guida di un relatore ed ai sensi del Regolamento Esame di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale (emanato con D.R. 2144/2014). La prova finale prevede una importante attività di progettazione o di indagine scientifica, che si concluda con un elaborato che dimostri la padronanza degli argomenti, la capacità di operare in modo autonomo, la capacità di analisi e pratica ingegneristica del candidato in contesti complessi, dinamici e non formalizzati. Durante la discussione della tesi il candidato dovrà mostrare le sue capacità comunicative in linee con gli obiettivi formativi previsti, la conoscenza specialistica dell'argomento, l'autonomia di giudizio e di approfondimento. Il tema sarà scelto dallo studente, seguito da un relatore e approvato dal Consiglio di corso di Studi. La tesi riguarda un'analisi critica di risultati ottenuti da altri autori, attraverso una rielaborazione dei metodi e un'approfondita discussione dei risultati, oppure la proposta di modelli innovativi di approccio a un problema, sia di carattere teorico che sperimentale. Rientrano in tale tipologia anche le tesi progettuali, in cui la progettazione di un'attrezzatura, di un processo, di un impianto, di un servizio, di un sistema gestionale-economico-organizzativo, è condotta con elevato livello di dettaglio, anche se l'elaborato finale non si configura come progetto esecutivo.


Piano di StudiNessun insegnamento propedeutico per questo Piano di Studio

Consulta la legenda

Insegnamenti primo anno
cfu Per. Val. Ambito ssd
03239 - FINANZA AZIENDALE Scheda di trasparenza LO NIGRO (PA) 9.0 1 V B ING-IND/35
18537 - GESTIONE DEI PROCESSI D'IMPRESA(*) Scheda di trasparenza BRUCCOLERI (PA) 9.0 1 V B ING-IND/35
19237 - GESTIONE DELL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA(*) Scheda di trasparenza LA COMMARE (PO) 6.0 1 V B ING-IND/16
04864 - MARKETING(*) Scheda di trasparenza ROMA (RU) 6.0 2 V B ING-IND/35
18535 - METODI STATISTICI AVANZATI PER L'INGEGNERIA GESTIONALE(*) Scheda di trasparenza LOMBARDO (PO) 6.0 2 V C SECS-S/02
19076 - GESTIONE DEI PROGETTI C.I. Scheda di trasparenza ENEA (PO) 12.0 2 V
STANDARD E METODI DEL PROJECT MANAGEMENT ENEA (PO) 6.0 B ING-IND/17
STRUMENTI E TECNICHE DEL PROJECT MANAGEMENT MICALE (RD) 6.0 B ING-IND/17
Attiv. form. a scelta dello studente (consigliate) 9.0 D


Insegnamenti secondo anno
cfu Per. Val. Ambito ssd
09025 - GESTIONE DELLE RISORSE UMANE(*) Scheda di trasparenza PACE (RU) 6.0 1 V C M-PSI/06
18536 - ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE E STRATEGIE E BUSINESS GAME(*) Scheda di trasparenza PERRONE (PO) 15.0 Annuale V
BUSINESS GAME(*) PERRONE (PO) 6.0 B ING-IND/35
ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE E STRATEGIE(*) PERRONE (PO) 9.0 B ING-IND/35
05917 - PROVA FINALE 15.0 2 G E
09095 - GESTIONE DELLA QUALITA' NEI SERVIZI(*) Scheda di trasparenza LUPO (RU) 6.0 2 V B ING-IND/16
09096 - GESTIONE DELLA CATENA LOGISTICA(*) Scheda di trasparenza AIELLO (PA) 9.0 2 V B ING-IND/17
Stage, Tirocini, Altro 6.0 F
Gruppo di attiv. form. opzionali 6.0 B


Insegnamenti a scelta

Stage, Tirocini, Altro cfu Per. Val. Ambito ssd
11028 - STAGE 6 CFU 6.0 1 G F
11033 - STAGE 3 CFU 3.0 1 G F
11034 - ALTRE ATTIVITA' FORMATIVE 1 CFU 1.0 1 G F
11035 - ALTRE ATTIVITA' FORMATIVE 2 CFU 2.0 1 G F
11036 - ALTRE ATTIVITA' FORMATIVE 3 CFU 3.0 1 G F
11037 - ALTRE ATTIVITA' FORMATIVE 4 CFU 4.0 1 G F
11038 - ALTRE ATTIVITA' FORMATIVE 5 CFU 5.0 1 G F
11039 - ALTRE ATTIVITA' FORMATIVE 6 CFU 6.0 1 G F
11351 - STAGE 5 CFU 5.0 1 G F
15458 - STAGE 4 CFU 4.0 1 G F
04272 - LABORATORIO DI STATISTICA LOMBARDO (PO) 3.0 2 G F


Gruppo di attiv. form. opzionali cfu Per. Val. Ambito ssd
09093 - ECONOMIA DEL SETTORE PUBBLICO Scheda di trasparenza ABBATE (RU) 6.0 1 V B ING-IND/35
12676 - PROGRAMMAZIONE OPERATIVA DELLA PRODUZIONE Scheda di trasparenza PASSANNANTI (PO) 6.0 1 V B ING-IND/16
16079 - SICUREZZA INDUSTRIALE Scheda di trasparenza 6.0 1 V B ING-IND/17
17604 - CIM E DIGITAL MANUFACTURING Scheda di trasparenza LO VALVO (PO) 6.0 1 V B ING-IND/16
18534 - ANALISI DELLE TECNOLOGIE E MANAGEMENT STRATEGICO(*) Scheda di trasparenza PERRONE (PO) 6.0 1 V B ING-IND/35
09094 - INNOVAZIONE PRODOTTO/PROCESSO(*) Scheda di trasparenza MICARI (PO) 6.0 2 V B ING-IND/16
18815 - PROGETTAZIONE DI IMPIANTI Scheda di trasparenza GALANTE (PO) 6.0 2 V B ING-IND/17
18816 - TECNOLOGIE DI PRODUZIONE SOSTENIBILI Scheda di trasparenza INGARAO (RD) 6.0 2 V B ING-IND/16


Attiv. form. a scelta dello studente (consigliate) cfu Per. Val. Ambito ssd
17917 - DATA AND MODELS FOR MANAGERIAL DECISIONS(*) Scheda di trasparenza DARDANONI (PO) 9.0 2 V D SECS-P/03


Legenda
Per. Periodo/Semestre
Val. Valutazione: V = Voto in 30/30, G = Giudizio
(*) Insegnamento tenuto in lingua inglese
Torna in cima