Offerta Formativa - Corsi di Studio

Corso di studi in ASSISTENZA SANITARIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ASSISTENTE SANITARIO) (Codice 2176)
Descrizione Curriculum\Profilo: ASSISTENZA SANITARIA

«Torna a Ricerca per Corso
Dettaglio Corso di Studi Anno dell'offerta (coorte): 2016/2017
Scuola:
  • SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA
Classe:
  • Professioni sanitarie della prevenzione (L/SNT4)

Totale Cfu:180

Obiettivi Formativi
Nascondi
Obiettivi specifici: Il Corso di Laurea in Assistenza Sanitaria ha lo scopo di formare operatori con conoscenze scientifiche e tecniche necessarie a svolgere con responsabilita' le funzioni proprie della professione di Assistente Sanitario secondo i principi e i metodi della prevenzione, promozione ed educazione alla salute ai sensi del D.M. 17.01.1997, n. 69. Il Corso si pone l' obiettivo di far acquisire allo studente una cultura sanitario-sociale integrata, presupposto di base per l' apprendimento dei contenuti e metodi propri dell intervento preventivo, educativo, di recupero e sostegno per la salute individuale e della collettivita. Il corso di Laurea in Assistenza Sanitaria, mira a formare laureati che siano dotati: 1.di un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici nell'area della sanita' pubblica e della promozione della salute assumendo competenze metodologiche, sperimentali e teoriche, suscettibili di approfondimenti nei cicli successivi; 2.delle competenze professionali per l'esercizio della professione sanitaria di Assistente Sanitario. Tali obiettivi verranno perseguiti mediante: Un'adeguata preparazione nelle discipline base, tale da consentire la migliore comprensione dei piu' rilevanti elementi che sono alla base dei processi patologici che si sviluppano in eta' evolutiva, adulta e geriatrica, supportata dallo studio delle Scienze biomediche e in particolare di Biochimica, Biologia, Istologia, Fisiologia, Microbiologia, Farmacologia e Igiene. Nell'ambito delle Scienze propedeutiche e interdisciplinari si approfondiscono discipline quali Psicologia, Sociologia, Igiene e Statistica sociale. Negli ambiti delle Scienze medico chirurgiche e delle Scienze dell'assistenza sanitaria la preparazione necessaria per l'attivita' professionale e' garantita dallo studio di materie quali Medicina Interna, Malattie infettive, Pediatria, Ginecologia e Ostetricia, Metodologia epidemiologica, Igiene, Scienze Tecniche Mediche applicate, Scienze infermieristiche e tecniche neuropsichiatriche e riabilitative, Scienze tecniche dietetiche applicate, e Tecniche infermieristiche, e ancora tra le interdisciplinari cliniche la Neurologia, e la Medicina Fisica e riabilitativa. Ancora il corso completa la formazione con materie quali Diritto pubblico, Medicina legale, Medicina del Lavoro, Protezione e radioprotezione specificate nella programmazione. Nei tre anni di corso si acquisiscono specifiche competenze immediatamente spendibili nel mondo del lavoro, sia attraverso lezioni teoriche che attraverso attivita' di tirocinio professionalizzante, svolte nel contesto lavorativo specifico dell'assistente sanitario nell'ambito della Sanita' Pubblica (settori MED/50, MED/42, MED/44) con lo studio di prevenzione, epidemiologia, promozione della salute, comunicazione, organizzazione e programmazione sanitaria; etc. Il corso assicura altre competenze nel campo di radioprotezione, psicologia, management, basi di diritto. 60 CFU sono dedicati ai tirocini professionalizzanti nei diversi ambiti della sanita' pubblica, dell'assistenza socio-sanitaria territoriale, dell'igiene ospedaliera, dell'organizzazione sanitaria, dell'epidemiologia e della promozione della salute. Le competenze acquisite nel Corso sono coerenti con quelle indicate a livello europeo per i professionisti di promozione della salute. Autonomia di giudizio: Il laureato in Assistenza Sanitaria deve avere la capacita' di raccogliere ed interpretare dati per l'area della promozione della salute, della prevenzione e dell' educazione alla salute e di riflettere sui principali temi sociali, scientifici ed etici ad essi connessi per arrivare alla formulazione di giudizi autonomi che tengano conto della complessita' e della variabilita' dei contesti. In particolare, il laureato deve esprimere autonomia di giudizio nell' identificazione dei bisogni di salute, nella individuazione dei fattori biologici e sociali di rischio, nella progettazione, attuazione e valutazione dei progetti di tipo educativo e nella individuazione delle priorita' di intervento preventivo, educativo e di recupero. Il laureato deve possedere capacita' di analisi, critica e senso di responsabilita' nell' esercizio delle funzioni previste dal profilo professionale. Egli deve dimostrare di sapere applicare i principi etici nella pratica professionale, in particolare l'onesta' e l'integrita. Deve essere in grado di riconoscere i propri limiti nell' esercizio della professione e sapra' partecipare al lavoro in Equipe multidisciplinare utile alla realizzazione di strategie di prevenzione. Dovra' conoscere l'inglese in quanto lingua dell'Unione Europea che gli consentira' la comprensione diretta delle persone che non conoscono l'italiano nonche' la possibilita' di avere scambi con professionisti stranieri competenti nel campo della prevenzione e dell'educazione sanitaria, e di aggiornarsi tramite la lettura internazionale. L' autonomia di giudizio sara' verificata mediante le valutazioni da parte dei tutor addetti al tirocinio professionalizzante e le attivita' didattiche frontali delle discipline inerenti tali aspetti. Abilita' comunicative: Il laureato in Assistenza Sanitaria deve avere acquisito la capacita' di: - comunicare con gli utenti e i colleghi utilizzando un linguaggio appropriato; - trasmettere informazioni e comunicazioni di tipo sanitario, psicologico e sociale adeguate al target di riferimento; - stabilire relazioni corrette ed efficaci finalizzate ad ottenere elementi utili alla raccolta dell' anamnesi e alla realizzazione di ricerche di tipo epidemiologico e sanitario-sociale; - relazionare e verbalizzare; - individuare modalita' comunicative adeguate ad ogni specifica situazione operativa; - strutturare relazioni efficaci con finalita' educative, di sostegno o promozionali con il singolo nelle diverse fasi della vita, con la famiglia e con la comunita; - strutturare un setting di colloquio per l' analisi della domanda e la valutazione dei bisogni di salute; - parlare in pubblico impiegando efficaci modalita' di coinvolgimento bidirezionale; - sviluppare una comunicazione efficace all' interno dei gruppi di lavoro monoprofessionali e/o interdisciplinari facilitando la circolarita' delle informazioni; - motivare i cittadini alle pratiche di prevenzione e promozione della salute del singolo, delle famiglie, delle comunita; - esprimere abilita' relazionali per la gestione e conduzione dell' intervento preventivo comprese le condizioni di emergenza sanitaria; - esprimere abilita' relazionali nell' utilizzo di strumenti di verifica dei processi riguardanti la qualita' delle prestazioni dei servizi sanitari; - utilizzare tecniche di comunicazione e di marketing riferite alla prevenzione, promozione ed educazione alla salute; - essere competente nell' ascolto per la tutela dei diritti del cittadino. Le abilita' comunicative saranno acquisite tramite gli insegnamenti teorici delle discipline caratterizzanti e/o affini : psicologia, sociologia, metodologia della professione e mediante le attivita' di tirocinio professionalizzante. L' apprendimento di competenze comportamentali saranno verificate dai tutor tutor durante le attivita' di tirocinio, e attraverso la valutazione dell'esame di laurea. Capacita' di apprendimento: Il laureato deve aver sviluppato capacita' di apprendimento che gli consentano di continuare lo studio in modo autonomo nei campi di interesse specifico e in particolare di saper identificare gli interventi di prevenzione e promozione della salute piu' efficaci. CiU' sara' possibile in quanto durante il corso di studi ha sviluppato la capacita' di aggiornare le conoscenze teoriche acquisite attraverso la consultazione e l' analisi delle pubblicazioni scientifiche, attraverso l' utilizzo di banche dati e il reperimento di informazioni disponibili su internet, pur esaminandole in modo critico; ha sviluppato la capacita' di studiare in modo indipendente e di scambiare idee e conoscenze in gruppi di lavoro interdisciplinari. Il laureato avra' raggiunto conoscenze e competenze metodologiche sufficienti a far si' che possa proseguire in piena autonomia il percorso di studio e di crescita culturale (Laurea Magistrale, Corsi di perfezionamento universitari, Master universitari). La capacita' di apprendimento viene valutata attraverso forme di verifica continua durante le attivita' formative, valutando soprattutto l'abilita' di autoapprendimento maturata nel corso del triennio.
Sbocchi Occupazionali
Nascondi
Profilo: Profilo Generico Funzioni: L'assistente sanitario e' l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e dell'iscrizione all'albo professionale, e' addetto alla prevenzione, alla promozione ed alla educazione per la salute. L'attivita' dell'assistente sanitario e' rivolta alla persona, alla famiglia e alla collettivita. Competenze: Nell'ambito della professione sanitaria dell'assistente sanitario, i laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della sanita' 17 gennaio 1997, n. 69 e successive modificazioni ed integrazioni; ovvero sono addetti alla prevenzione, alla promozione ed all'educazione per la salute. L'attivita' dei laureati in assistenza sanitaria e' rivolta alla persona, alla famiglia e alla collettivita. Essi individuano i bisogni di salute e le priorita' di intervento preventivo, educativo e di recupero; identificano i bisogni di salute sulla base dei dati epidemiologici e socioculturali; individuano i fattori biologici e sociali di rischio e sono responsabile dell'attuazione e della soluzione e degli interventi che rientrano nell'ambito delle loro competenze; progettano, programmano, attuano e valutano gli interventi di educazione alla salute in tutte le fasi della vita della persona; collaborano alla definizione delle metodologie di comunicazione, ai programmi ed a campagne per la promozione e l'educazione sanitaria; concorrono alla formazione e all'aggiornamento degli operatori sanitari e scolastici per quanto concerne la metodologia dell'educazione sanitaria; intervengono nei programmi di pianificazione familiare e di educazione sanitaria, sessuale e socio-affettiva; attuano interventi specifici di sostegno alla famiglia; attivano risorse di rete anche in collaborazione con i medici di medicina generale ed altri operatori sul territorio e partecipano ai programmi di terapia per la famiglia; sorvegliano, per quanto di loro competenza, le condizioni igienico-sanitarie nelle famiglie, nelle scuole e nelle comunita' assistite e controllano l'igiene dell'ambiente e del rischio infettivo; relazionano e verbalizzano alle autorita' competenti e propongono soluzioni operative; operano nell'ambito dei centri congiuntamente o in alternativa con i servizi di educazione alla salute, negli uffici di relazione con il pubblico; collaborano, per quanto di loro competenza, agli interventi di promozione ed educazione alla salute nelle scuole; partecipano alle iniziative di valutazione e miglioramento alla qualita' delle prestazioni dei servizi sanitari rilevando, in particolare, i livelli di gradimento da parte degli utenti; concorrono alle iniziative dirette alla tutela dei diritti dei cittadini con particolare riferimento alla promozione della salute; partecipano alle attivita' organizzate in forma dipartimentale, sia distrettuali che ospedaliere, con funzioni di raccordo interprofessionale, con particolare riguardo ai dipartimenti destinati a dare attuazione ai progetti-obiettivo individuati dalla programmazione sanitaria nazionale, regionale e locale; svolgono le loro funzioni con autonomia professionale anche mediante l'uso di tecniche e strumenti specifici; svolgono attivita' didattico-formativa e di consulenza nei servizi, ove e' richiesta la loro competenza professionale; agiscono sia individualmente sia in collaborazione con altri operatori sanitari, sociali e scolastici, avvalendosi, ove necessario, dell'opera del personale di supporto; contribuiscono alla formazione del personale di supporto e concorrono direttamente all'aggiornamento relativo al loro profilo professionale; svolgono la loro attivita' professionale in strutture, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale. Sbocchi: L'Assistente Sanitario puU' svolgere la propria attivita' in regime di dipendenza in strutture pubbliche (A.S.L., Ospedali) o private (Cliniche, Case di Cura) e/o come libero professionista per consulenze, ricerche, progetti e interventi. Alcuni dei servizi in cui opera l'Assistente Sanitario sono: i consultori familiari e per adolescenti, i servizi di igiene pubblica e di medicina di comunita, i servizi di medicina preventiva, i servizi di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro, i servizi di igiene degli alimenti e della nutrizione, i dipartimenti di cure primarie, oncologico, di salute mentale, gli uffici relazioni con il pubblico, gli uffici qualita' aziendali e i servizi di educazione alla salute.
Caratteristiche della Prova Finale
Nascondi
Per essere ammesso alla prova finale lo studente deve aver superato con esito positivo tutti gli esami previsti dall' Ordinamento Didattico del Corso di Laurea compresi quelli relativi alle attivita' professionalizzanti e di tirocinio e avere acquisito i crediti relativi. La prova finale ha valore di esame di Stato abilitante all' esercizio della professione. La prova finale si compone di: a) una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilita' teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale; b) la redazione di un elaborato di natura teorico-applicativa e sua dissertazione.


Piano di StudiNessun insegnamento propedeutico per questo Piano di Studio

Consulta la legenda

Insegnamenti primo anno
cfu Per. Val. Ambito ssd
06375 - SCIENZE UMANE C.I. Scheda di trasparenza 9.0 1 V
STATISTICA SOCIALE FERRANTE (RD) 3.0 B SECS-S/05
SOCIOLOGIA GENERALE FRAZZICA (RD) 3.0 B SPS/07
PSICOLOGIA GENERALE MESSINEO (PC) 3.0 A M-PSI/01
09732 - BIOLOGIA E BIOCHIMICA - C.I. Scheda di trasparenza GRIMAUDO (PA) 6.0 1 V
BIOLOGIA GRIMAUDO (PA) 3.0 A BIO/13
BIOCHIMICA PINTAUDI (RU) 3.0 A BIO/10
17388 - IGIENE ED EPIDEMIOLOGIA C.I. Scheda di trasparenza MASSENTI (PA) 9.0 1 V
IGIENE CALAMUSA (RU) 6.0 A MED/42
METODOLOGIA EPIDEMIOLOGICA MASSENTI (PA) 3.0 B MED/42
04731 - LINGUA STRANIERA (INGLESE) Scheda di trasparenza 3.0 2 G E
07558 - TIROCINIO I ANNO Scheda di trasparenza 10.0 2 V B MED/50
15174 - MICROBIOLOGIA E MALATTIE INFETTIVE C.I. Scheda di trasparenza GIAMMANCO (PA) 6.0 2 V
MICROBIOLOGIA GIAMMANCO (PA) 3.0 A MED/07
MALATTIE INFETTIVE DI CARLO (RU) 3.0 B MED/17
15870 - SCIENZE MORFOLOGICHE E FISIOLOGICHE C.I. Scheda di trasparenza LEONE (RU) 6.0 2 V
FISIOLOGIA LA GUARDIA (RU) 3.0 A BIO/09
ISTOLOGIA CON ELEMENTI DI ANATOMIA UMANA LEONE (RU) 3.0 A BIO/17


Insegnamenti secondo anno
cfu Per. Val. Ambito ssd
17385 - SCIENZA DELL'ASSISTENZA SANITARIA C.I. Scheda di trasparenza FLANDINA (RU) 9.0 1 V
TECNICHE INFERMIERISTICHE 3.0 B MED/45
FARMACOLOGIA FLANDINA (RU) 3.0 A BIO/14
MEDICINA INTERNA CAROLLO (RU) 3.0 B MED/09
17386 - BIOFISIOLOGIA DELLA RIPRODUZIONE E SESSUOLOGIA C.I. Scheda di trasparenza MANGIONE (RU) 7.0 1 V
GINECOLOGIA E OSTETRICIA MANGIONE (RU) 3.0 C MED/40
SCIENZE TECNICHE E MEDICHE APPLICATE 1 4.0 B MED/50
07580 - TIROCINIO II ANNO Scheda di trasparenza 25.0 2 V B MED/50
17383 - SALUTE DELL'ANZIANO C.I. Scheda di trasparenza SCOPPA (RU) 9.0 2 V
MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA CATALDO (RU) 3.0 B MED/34
NEUROLOGIA SCOPPA (RU) 3.0 B MED/26
SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEUROPSICHIATRICHE E RIABIL. 3.0 B MED/48
17384 - SALUTE MATERNO-INFANTILE C.I. Scheda di trasparenza CORSELLO (PO) 9.0 2 V
PEDIATRIA CORSELLO (PO) 3.0 B MED/38
SCIENZE TECNICHE E MEDICHE APPLICATE 2 6.0 B MED/50


Insegnamenti terzo anno
cfu Per. Val. Ambito ssd
16894 - MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITA' C.I. Scheda di trasparenza CASUCCIO (PO) 14.0 1 V
IGIENE E MEDICINA E PREVENTIVA CASUCCIO (PO) 6.0 B MED/42
SCIENZE TECNICHE DIETETICHE APPLICATE BUSCEMI (RU) 3.0 B MED/49
SCIENZE TECNICHE E MEDICHE APPLICATE 5.0 B MED/50
01192 - ALTRE ATTIVITA' FORMATIVE 6.0 2 G F
05917 - PROVA FINALE 6.0 2 G E
09538 - TIROCINIO III ANNO Scheda di trasparenza 25.0 2 V B MED/50
15186 - LABORATORIO PROFESSIONALE SPECIFICO 3.0 2 G F
17381 - SCIENZE GIURIDICHE E DEONTOLOGIA C.I. Scheda di trasparenza VENTURA SPAGNOLO (RU) 6.0 2 V
DIRITTO PUBBLICO 3.0 B IUS/09
MEDICINA LEGALE VENTURA SPAGNOLO (RU) 3.0 B MED/43
17382 - PROMOZIONE DELLA SALUTE PER IL LAVORO C.I. Scheda di trasparenza VERSO (RU) 6.0 2 V
PROTEZIONE E RADIOPROTEZIONE SPARACIA (RU) 3.0 B MED/36
MEDICINA DEL LAVORO VERSO (RU) 3.0 B MED/44
Insegnamenti di gruppo ADO 6.0 D




Legenda
Per. Periodo/Semestre
Val. Valutazione: V = Voto in 30/30, G = Giudizio
(*) Insegnamento tenuto in lingua inglese
Torna in cima